LE RINNOVABILI TERMICHE IN ITALIA

Mentre il 37% dell'energia elettrica prodotta in Italia proviene da fonti di energia rinnovabili, solo il 19% dei consumi energetici nel settore del riscaldamento proviene da fonti rinnovabili. Questo dato sottolinea l'importanza di abbandonare rapidamente le fonti fossili (metano, GPL, gasolio) in favore di pompe di calore impianti a biomassa.

POMPE DI CALORE

Le pompe di calore sono macchine in grado di trasferire energia termica da una sorgente a temperatura più bassa a una sorgente a temperatura più alta, utilizzando l'energia elettrica prelevata dalla rete o prodotta dall'impianto fotovoltaico, quando presente.

Le pompe di calore possono essere utilizzate sia per il riscadamento invernale sia per la produzione di acqua calda sanitaria: rispetto ai sistemi tradizionali permettono di risparmiare fino al 60%.

La sostituzione di generatori esistenti con pompe di calore permette di usufruire degli incentivi previsti dal Conto Termico (fino ad un massimo del 65% delle spese sostenute) o, alternativamente, della detrazione fiscale.

IMPIANTI A BIOMASSA

Il legno è da secoli il combustibile più usato per il riscaldamento: oggi è impiegato principalmente in forma di legna da ardere, pellet e cippato. I benefici legati all'uso di biomassa legnosa non ricadono solo sulla maggiore convenienza economia rispetto alle fonti fossili, ma anche sul tessuto sociale del territorio, creando lavoro lungo la filiera delle biomasse.

La sostituzione di generatori alimentati a gasolio, olio combustibile, carbone o biomassa con generatori a biomassa permette di beneficiare degli incentivi previsti dal Conto Termico. Per le sole aziende agricole e forestali è ammessa inoltre la sostituzione di generatori a GPL e la nuova installazione.

I generatori a biomassa possono beneficiare, come alternativa al Conto Termico, della detrazione fiscale al 50%, incluse le nuove installazioni.

Legna da ardere

È il combustibile legnoso più tradizionale e può essere utilizzato mediante tre diversi sistemi:

  • Stufe a legna ad aria: inserti e camini domestici
  • Stufe a legna ad acqua: inserti e camini domestici

  • Caldaie a legna

Pellet

Il pellet è un combustibile realizzato a partire dagli scarti della lavorazione del legno e può essere utilizzato per il riscaldamento domestico o di edifici a uso industriale o commerciale, mediante tre diversi sistemi:

  • Stufe a pellet ad aria: inserti e camini domestici
  • Stufe a pellet ad acqua: inserti e camini domestici

  • Caldaie a pellet: riscaldamento domestico, industriale e commerciale

Cippato

Il cippato è legno sminuzzato in scaglie, prodotto a partire da piante intere, ramaglie o dai residui dell'industria del legno. Il cippato si presta a essere utilizzato in caldaie di media-grande potenza e risulta particolarmente conveniente laddove sia geograficamente vicino un produttore professionale.

 

 

Autore: Energy Toscana Servizi srl (E.S.Co.)